The end

E anche per quest’anno la stagione e’ finita. Il torneo di Acqui e’ stato di fatto l’atto conclusivo di questa lunghissima annata sportiva, ci cui lascio ad altri piu’ competenti le valutazioni tecniche.
Ma ora, spente le luci, smontata la rete per l’ultima volta, nel silenzio di una palestra finalmente vuota e tranquilla, e’ il tempo per ognuno di noi di appoggiare il pallone a terra, aprire le mani e raccogliere i pensieri.
Tempo di serena riflessione e tempo di scelte, alle volte sofferte. Per alcuni, tempo di saluti finali, tra sorrisi, ricordi e forse anche qualche rimpianto. Per altri, tempo per valutare nuovi incarichi e nuove responsabilita’, dopo aver serenamente fatto un bilancio di quanto accaduto in anno che e’ stato davvero lungo.
Tempo per ognuno di noi di guardarsi dentro, chiedersi cosa si poteva fare di piu’ e meglio, cosa si e’ fatto bene; tempo per ringraziare chi ci ha teso una mano quando ne abbiamo avuto bisogno e dimenticare coloro i quali, quella mano, l’hanno tenuta nascosta dietro la schiena o, peggio ancora, in tasca.
Tempo per riposarsi, per uscire dalla routine scuola / lavoro – pallavolo, per fare esperienze nuove, trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici che i troppi impegni ci fanno alle volte trascurare.
E poi …. Alcuni di noi prenderanno altre strade, altri arriveranno e troveranno sempre un ambiente pronto ad accoglierli, a lavorare per e con loro, a restargli accanto anche oltre il semplice ‘gioco’.
In un anno accadono tante cose, tanti rapporti si modificano. Alcuni giungono alla loro conclusione naturale e finiscono cosi’ come erano iniziati. Altri invece crescono, cambiano, diventano piu’ profondi e si staccano dal solo mondo dello sport per entrare in una dimensione diversa che tocca altri aspetti della vita. E quando questo accade, da’ un senso diverso al nostro essere presenti in palestra.
Quello che resta di un anno e’ proprio questo. Il rapporto umano che non si ferma mai, sempre in continua evoluzione. Quel rapporto che ci fa diventare ogni giorno piu’ grandi, e non importa quanti anni abbiamo gia’ accumulato sulle spalle, solo se sappiamo trovare dentro di noi le giuste motivazioni per crescere e migliorare ancora, un passo dopo l’altro, con i nostri compagni di viaggio, vecchi o nuovi che siano.
Indietro


Guest   Pubblica
Comment
Max 5000 chr